Scrittrice, giornalista, fotoreporter.

 

anna-lucas

“Lavoro il più possibile nei Paesi cosiddetti in via di sviluppo, anche se quella via facciamo tutti un po’ fatica a trovarla. Ho un cane etiopico, un gatto formiginese e una speranza: che si possa usare la luce, oltre che per fotografare, anche per scrivere; così tento da svariati anni…”

 

Dopo il diploma conseguito al liceo classico Muratori di Modena, si laurea con lode in lettere moderne all’Alma Mater di Bologna.
Collabora con radio, giornali e televisioni locali modenesi, poi lavora per 7 anni nell’Ufficio Stampa e Comunicazione della multi utility Sat Spa fino al 2007, quando si trasferisce per un anno in Etiopia a scrivere il romanzo breve Scritto sull’acqua con fotografie di Uliano Lucas, diventato poi opera teatrale interpretata da Ivana Monti, Anna Palumbo e Teri Weikel.
Da allora, lavora come fotoreporter freelance soprattutto in zone di emergenza e Paesi cosiddetti “in via di sviluppo” come Etiopia, Nicaragua, Tunisia, Guatemala, Pakistan, Territori Palestinesi, Kenya, Saharawi, Egitto, Albania, El Salvador, Giordania, Libano…
Nel 2012 scrive Magnitudo Emilia edito da Artestampa con fotografie di Luigi Ottani, divenuto pure opera teatrale di successo.
Pubblica diversi saggi e romanzi, alcuni dei quali tradotti in lingua inglese e spagnola.
Dirige due riviste: “Afro – dall’Africa sull’Africa” con sede a Carsoli (L’Aquila) e “Il Barrito del mammut” con sede a Scampia (Napoli).
Collabora con il Ministero degli Affari Esteri Italiano. Suoi articoli, video e fotografie sono usciti su diversi giornali, radio e televisioni come per esempio Il Corriere della Sera, Rai, Repubblica.tv, Avvenire, L’Espresso, Huffington Post, Dire e molti altri.
Tiene il seminario di fotogiornalismo presso l’Università di Roma 3.

 

Premi e Riconoscimenti

 

2008 – Premio giornalistico Hombres
2012 – Riconoscimento internazionale Profilo Donna
2013 – Menzione d’onore del premio Albero Andronico
2014 – Premio Nazionale Mediterraneo